Categorie
Libri Riflessioni sogni

L’interpretazione dei sogni

Ho ripreso a leggere “L’interpretazione dei sogni” di Freud; il primo capitolo – dove analizza le teorie sul sogno disponibili all’epoca – mi aveva un po’ annoiato, facendomi accantonare per un po’ questo libro.
La mia ossessività mi rende intollerabile saltare qualche capitolo, perciò a volte mi “intoppo” e mi metto a leggere momentaneamente altro.

Comunque, il secondo e terzo capitolo finalmente entrano nel vivo del libro. Mi hanno colpito finora questi aspetti.

Categorie
Poesia Riflessioni

Bianca

La tua bara fiorita sembrava un prolungamento dell’altare.
La tua luce ha rischiarato pure l’oscurità di quel prete.
Tutti in fondo ce l’avevamo con Dio, ma allo stesso tempo lo stavamo ringraziando senza accorgerci del paradosso e della follia.
Ma in questo giorno non c’era spazio per la logica.

Solo per il sentire.

Categorie
Riflessioni citazioni Deliri mentali Poesia

Lo stile

Dove c’è una storia, soccorsa da una trama, quello che ancora manca è una voce. Lo stile.

Alessandro Baricco – La via della narrazione

Lo stile è il terzo fondamentale ingrediente della narrazione, quello che da voce e corpo, fisicità e presenza.
Lo stile non può essere camuffato, o meglio, lo si può anche fare ma le parti più profonde che ci abitano riconoscono la menzogna “a pelle”.

Baricco schematizza poi il risultato della ricetta quando manca uno dei tre ingredienti: storia, trama e stile.

Categorie
Riflessioni citazioni Deliri mentali

Storia vs Trama

Il precedente articolo mi ha suscitato ulteriori riflessioni.

La storia (infinito, caos, libertà) per venire al mondo deve ridursi e limitarsi in una trama (finita, ordinata, delimitata).

Ma se si compie l’errore di confondere storia e trama – come fa notare A.Baricco – è un bel problema.

Se mi “affeziono” troppo alla trama… finisco per credere che l’infinito sia finito.

Categorie
Deliri mentali Riflessioni

Sii l’adulto che avresti voluto accanto quando eri piccolo

Questa frase mi aveva molto colpito, ho cercato di rielaborarla a modo mio.

Ho capito che il Super-Io è una “installazione mentale” degli insegnamenti del Genitore.

Se il Figlio ha un rapporto conflittuale con il Genitore, probabilmente avrà un rapporto conflittuale anche con il Super-Io.

Potrebbe rifiutare il proprio Super-io, subendolo passivamente oppure respingendolo attivamente.
Entrambi i casi sono fasi della crescita non definitive, che vanno vissute per poi essere superate.

Categorie
citazioni Deliri mentali Libri Riflessioni

La via della narrazione

Ho terminato la lettura “Il viaggio dell’Eroe” di C.Vogler: l’ho trovata ricchissima di spunti per la mia crescita personale e dunque sono stato contento di averlo fatto.

Tuttavia, se lo si legge con l’intenzione di scrivere sul serio delle storie e dei racconti (quindi tralasciando l’aspetto psicologico che invece a me interessava), si resta un po’ con l’amaro in bocca.

Davvero le storie sono tutte uguali?
Davvero siamo incatenati dentro questa struttura predefinita?

Alessandro Baricco tenta di rispondere a queste domande in un piccolo libricino chiamato “La Via della Narrazione” che per caso stavo sfogliando in libreria, colpito appunto dalle sue dimensioni minuscole.

Categorie
Riflessioni citazioni Deliri mentali

Caso e intenzione

Tale è la nostra premessa: una convinzione positiva che tutto quanto, almeno in teoria, è percepibile, abbia cause cosiddette naturali.
La premessa dell’uomo primitivo è invece la seguente: tutto ha origine da potenze arbitrarie invisibili, in altre parole, tutto è caso, solo che egli non lo chiama caso ma intenzione.

C.G.Jung – Le interpretazioni psicologiche, tratto da “Magia e civiltà” di E.De Martino

Interessante, su questo argomento vado spesso fuori di testa.

Categorie
Riflessioni citazioni Deliri mentali

Lo psichico fuori

Il primitivo non ha psicologia.
Lo psichico è obiettivo ed avviene fuori.

C.G.Jung – Le interpretazioni psicologiche, tratto da “Magia e civiltà” di E.De Martino

Questa frase l’ha sottolineata il precedente possessore del libro che sto leggendo ora: “Magia e Civiltà”.

Effettivamente l’avrei sottolineata pure io.

Categorie
Riflessioni citazioni

Negoziazione

Tutte le storie, infatti, sono la rinegoziazione di un accordo principale, un contratto tra due forze opposte all’interno della società.

C.Vogler – Il viaggio dell’Eroe

Rinegoziazione è un termine poco poetico che fa pensare ad uno scambio economico.
Ma in realtà ogni cosa è una rinegoziazione inteso come scambio energetico.

Una relazione – ad esempio – è costruita su una serie di scambi energetici.
Dare e ricevere.

Quando lo scambio viene negato (non do’ oppure non ricevo), la relazione non ci può essere.

Categorie
Deliri mentali Riflessioni

Abbandonare la tecnica

Probabilmente è meglio familiarizzare con le teorie del viaggio dell’Eroe per poi dimenticarle quando vi sedete per scrivere.
Se vi perdete, fate riferimento alla metafora come se consultaste una mappa durante un viaggio, ma non confondete la mappa con il viaggio.
Non si guida con una cartina incollata al parabrezza, la si consulta prima di partire o quando ci si perde.
Il piacere di un viaggio non è leggere o seguire una mappa, ma esplorare posti sconosciuti e alzare gli occhi della cartina ogni tanto.
E’ solo perdendosi in modo creativo, oltre i limiti delle consuetudini, che si possono fare nuove scoperte.

C.Vogler – Il viaggio dell’Eroe

Torna sempre questo concetto.
Prima imparare la tecnica, poi esprimere l’arte.

La disciplina deve emergere dalla libertà.

Per molto tempo ho avuto disciplina, ora è il tempo della libertà.